Quali informazioni sono presenti su una carta di debito, di credito o prepagata?

Le carte bancarie, siano esse di credito o di debito, sono molto utili per le transazioni quotidiane, ma vi siete mai chiesti cosa significano tutti i dati che troviamo sulle nostre carte? 

Il numero di una carta di debito, di credito o prepagata è composto solitamente da 16 cifre che vengono ordinate secondo lo standard internazionale ISO/IEC 7812. Questo standard prevede una serie di linee guida che determinano le posizioni e i significati di tutti i numeri che appaiono su una carta di pagamento.

 

Dati presenti sul fronte della carta

Il fronte della carta di debito contiene diversi dati. Il più importante, per le informazioni che contiene, è il numero della carta o codice PAN, ma ci sono anche altri dati molto rilevanti e spesso necessari per le nostre transazioni. Questi sono:

  • Il nome della banca che ha emesso la carta.
  • Il chip della carta. È la memoria che conserva i dati relativi alla carta, al conto e all’utente. Aumenta la sicurezza e la velocità degli acquisti e si trova sul lato sinistro della carta.
  • Il numero di conto personale (PAN) o il numero della carta. Si trova nel centro e ha 16 cifre.
  • La data di scadenza della carta. Viene riportato il numero del mese e le ultime 2 cifre dell’anno (MM/AA), e di solito viene chiesta quando si fanno acquisti online. Si trova sotto il numero della carta.
  • Nome del titolare della carta. Poiché si tratta di oggetti personali e non trasferibili, devono includere il nome del titolare della carta.
  • Il marchio del circuito internazionale. Le più comuni sono VISA e MASTERCARD. Di solito appare nell'angolo in basso a destra.
Carta di debito innovativa e sicura

La Carta di Debito BBVA è estremamente sicura: non ha numeri stampati e possiede un CVV Dinamico che protegge tutti i tuoi acquisti. 

 

Dati presenti sul retro della carta

Il retro della carta contiene diverse informazioni importanti che devono essere utilizzate in più di un'occasione:

  • La banda magnetica occupa tutta la larghezza della carta, anche se il suo uso è stato ormai sostituito dal chip.
  • Il pannello della firma si trova sotto la banda magnetica. È lo spazio dove è possibile apporre la firma del titolare della carta.
  • CVC o CVV. È un codice di sicurezza composto da tre cifre che si trova a destra del pannello della firma, e viene di solito richiesto al titolare della carta di debito o di credito quando si fanno acquisti online.

Cosa significano i numeri che compongono il codice PAN della carta?

Il numero della carta o PAN (Primary Account Number) è diviso in tre diverse sezioni, ognuna delle quali è composta da un certo numero di cifre che contengono informazioni specifiche.

Il primo numero della carta indica la categoria a cui appartiene il suo emittente. Secondo ISO/IEC 7812, se il primo numero è un 1 o un 2, significa che la carta è stata emessa da una compagnia aerea. Se invece è un 7, significa che l'emittente è una compagnia petrolifera. Per le carte bancarie, sia di debito che di credito, la prima cifra del numero di conto deve essere un 4, 5 o 6.

I numeri dall’ 1 al 7 identificano il paese e l'istituto bancario che ha emesso la carta. Anche se l’elenco è privato, per motivi di sicurezza, e possono accedervi solo fornitori di servizi di pagamento e istituti finanziari, alcune delle cifre sono conosciute. Per esempio, alcune delle carte emesse da Visa Electron possono essere identificate con 4026, 4508 o 4913. Alle carte Mastercard è assegnato un rango tra 51 e 55 e alle carte Maestro 5020, 5038, 66761.

Infine, i numeri che vanno dal 7 al 15 identificano il titolare della carta e l’ultimo numero è la cifra di controllo della carta. Non ci sono regole generali per questi numeri, rispondono semplicemente ai criteri della banca.

 

La Carta di Debito BBVA

La Carta di Debito BBVA ha la particolarità di non avere il codice PAN e il codice CVV stampati come la maggior parte delle carte di pagamento. 
Il PAN si può consultare attraverso l’app o il sito web, il codice CVV invece è dinamico e viene generato dall’app ogni volta che il cliente fa un acquisto, conferendo maggiore sicurezza alla transazione e proteggendo il conto da possibili frodi.

 

Apri il Conto Corrente online BBVA e ricevi la carta di debito digitale o fisica a costo zero.

Ti potrebbe interessare