Anno nuovo, tempo di nuovi propositi: cambia le tue abitudini in 21 giorni

Imparare il cinese, condurre una vita più sana, passare più tempo con la famiglia, essere più sostenibile, prendersi cura del proprio benessere finanziario, fare più attività fisica, organizzarsi meglio a lavoro…la lista è infinita. Con l'arrivo del nuovo anno, si è più facilmente portati a riflettere sulle nostre abitudini, su cosa sarebbe opportuno cambiare e su nuovi propositi, sia a livello personale che professionale, che però non sempre portiamo avanti. Ecco alcuni consigli per aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo.

La regola dei 21 giorni, ispirata alle tecniche asiatiche, assicura che è possibile assumere un nuovo comportamento se lo si ripete continuamente per diversi giorni. Il processo di cambiare certi comportamenti profondamente radicati è difficile ma non impossibile. Se riesci a farlo per tre settimane, i risultati saranno evidenti.

Gli esperti nello studio del comportamento umano hanno stabilito che un'abitudine viene acquisita o persa in quei 21 giorni, ma dicono anche che una parte di quell'abitudine rimane nel cervello e può essere riattivata al minimo ricordo di comportamenti precedenti. Per questo motivo, la forza di volontà deve essere sempre presente.

Ci sono due possibili abitudini che possiamo cambiare nel 2022:

1. Essere più sostenibili. Proteggere il pianeta dovrebbe essere una cosa fa fare sempre. La sostenibilità è di moda, però dobbiamo fare in modo che non sia una cosa passeggera, deve convertirsi in un impegno costante e necessario perché la terra ha bisogno di noi più che mai. António Guterres, segretario generale dell'ONU, ha già dichiarato che "saremo ricordati come la generazione che non ha fatto nulla mentre la terra bruciava". Dobbiamo arrivare al 2025 con l’impegno della riduzione del carbonio". Così possiamo cambiare il nostro modo di agire per proteggere l'ambiente e fare qualcosa per il cambiamento climatico. Anche educare i bambini al cambiamento climatico è essenziale per coinvolgere tutti nella cura del pianeta, ma come si può fare?

  • È importante fargli capire che non è necessario avere tutto ciò che si vede.
  • Risparmiare acqua ed elettricità con piccoli dettagli quotidiani (chiudere il rubinetto mentre ci laviamo le mani o staccare la spina di tv, tablet, caricabatterie, prese, cellulari, ecc. quando non si usano).
  • Imparare le tre R: riciclare, riutilizzare e ridurre il consumo di plastica.

2. Prendersi cura del nostro benessere finanziario.Un nuovo e buon proposito potrebbe essere quello di imparare a risparmiare, investire meglio i propri soldi per una maggiore redditività e quindi essere in grado di migliorare la nostra economia. 

Mettere soldi da parte non è una missione impossibile, bisogna imparare a ridurre le spese e soprattutto evitare quelle non necessarie e superflue. Ci sono strumenti che ti aiutano a risparmiare in modo automatico, come per esempio Programma il tuo conto. Si tratta di un servizio fatto di semplici regole che ti aiutano a gestire il tuo conto automatizzando diverse funzioni per mettere da parte anche piccole somme di denaro e  avere più controllo sui tuoi soldi.
Puoi, per esempio, creare la regola per mettere da parte la percentuale che vuoi del tuo stipendio, attivare la funzione di arrotondamento per gli acquisti o stabilire un saldo minimo e uno massimo. È uno strumento facile da implementare e non comporta alcun tipo di costo o commissione.

BBVA, inoltre, mette a disposizione dei suoi clienti il Conto Salvadanaio, un salvadanaio digitale dove poter accumulare i propri risparmi che potranno servire per progetti futuri o per avere un cuscinetto in caso di necessità.

 

I passi per trasformare i buoni propositi in obiettivi

Per cambiare un'abitudine e raggiungere i nostri obiettivi, alcuni esperti consigliano di realizzare quattro passi molto semplici come questi:

1.- Prendere coscienza del cambiamento: cosa vuoi ottenere? Se immagini il risultato che ne può derivare e pensi con calma a ciò che vuoi ottenere, inizierai -quasi senza rendertene conto- il processo di cambiamento che desideri.

2.- Assumere un impegno: se prendi un impegno in pubblico, scrivilo e parlane alle persone che ti circondano, questo genererà una pressione positiva che ti permetterà di raggiungere il cambiamento che desideri.

3.- Stabilire una scadenza: per realizzare (fissare) un nuovo proposito, bisogna stabilire un piano d'azione e di esecuzione. L'impegno deve essere soggetto a una data specifica. Se non abbiamo una scadenza, non abbiamo un impegno, e se non abbiamo un impegno non cambieremo l'abitudine.

4.- Monitora i tuoi progressi: se l'obiettivo è quello di avere un impatto duraturo nel tempo, è necessario seguire e misurare i progressi per verificare se si sta andando verso l’obiettivo. Il raggiungimento di risultati intermedi aumentano e alimentano l’autostima e la motivazione.

Oltre a rispettare questi passi, è assolutamente necessario aumentare la propria forza di volontà, accumulare grandi dosi di positività, avere entusiasmo per ciò che si sta facendo ed essere responsabili per raggiungere risultati concreti. E ricorda, “il tutto e subito” non funziona, il cambiamento deve avvenire in modo graduale e iniziare da te. 

Risparmia senza difficoltà: migliora la gestione delle tue finanze e controlla le tue spese.

Ti potrebbe interessare