Cos’è l'Internet of Things e come proteggere i dispositivi IoT

Cosa si intende per internet of things? IoT (Internet of Things o internet delle cose) è il nome dato a tutti quegli oggetti che sono tra loro interconnessi attraverso Internet. 

Oggigiorno ci sono diversi tipi di "dispositivi intelligenti" connessi a Internet: auto, telecamere di sicurezza, droni, sistemi di illuminazione, elettrodomestici, mobili, vestiti, sex toys, assistenti virtuali (come Alexa, Siri, Google) e altri dispositivi utilizzati nella stragrande maggioranza delle case, come TV, tablet, computer, smartwatch e smartphone. 

La differenza tra i dispositivi intelligenti e quelli normali è che i primi hanno bisogno dei tuoi dati e raccolgono informazioni sul tuo comportamento, per offrirti un servizio e adattarsi alle tue esigenze. Tutte queste informazioni sono memorizzate nel cloud, al di fuori del nostro controllo. Per questo motivo, vivere in una società sempre più connessa può migliorare la qualità della vita, ma comporta anche un rischio maggiore di poter essere vittime di attacchi hacker, a causa dei bassi livelli di sicurezza. Di conseguenza, un attacco informatico su quattro è diretto contro i dispositivi IoT.

Il rischio principale dell'IoT è la vulnerabilità della sua sicurezza dovuta a:

  • Ogni dispositivo collegato a una rete wifi è suscettibile di attacco. 
  • Mancanza di consapevolezza dell'utente del dispositivo tecnologico connesso.
  • I dispositivi sono esposti all’accesso, da parte di terzi non autorizzati, a dati riservati o sensibili come informazioni finanziarie, password, e-mail, ecc.

Per evitare che i dispositivi connessi possano subire attacchi e che i tuoi dati privati vengano compromessi, è consigliabile applicare le seguenti misure di sicurezza:

  • Tieni aggiornati tutti i tuoi dispositivi IoT. Questa funzione non viene fatta automaticamente, quindi è necessario controllare su internet le nuove versioni ed eseguirle manualmente.
  • Mantieni il tuo antivirus aggiornato e programma l'esecuzione automatica nelle impostazioni per evitare possibili dimenticanze.
  • Cambia le password di default (per i dispositivi con accesso a Internet) con altre più sicure e personalizzate. Cambia anche la password di default del router.
  • Scegli una password diversa per ogni dispositivo. E per accedere ai dispositivi connessi, usa la verifica in due passaggi quando possibile. 
  • Disabilita l'opzione Plug and Play (conosciuta anche come "Universal Plug and Play", UPnP), sia sul router che sui dispositivi, perché di solito è attivata in modo che si colleghino automaticamente al router.
  • Utilizza strumenti o motori di ricerca per scoprire se l'utente ha un dispositivo collegato a Internet con una falla di sicurezza.
  • Non utilizzare le reti wifi pubbliche per accedere ai dispositivi di casa.
  • Scopri quali dati le aziende raccolgono su di te. Leggi le politiche sulla privacy di ogni dispositivo. Fai particolare attenzione a ciò che le aziende raccolgono "per uso futuro". Rivedi periodicamente i dati raccolti e cancellali se non li vuoi nella tua cronologia.
  • Controlla le impostazioni della privacy. Presta particolare attenzione alle impostazioni che sono "attivate" di default.

Il rischio zero non esiste però puoi sempre imparare strategie e buone pratiche per  migliorare la protezione dei tuoi dati personali e dei tuoi dispositivi collegati ad internet, ed evitare così che siano accessibili a terze parti.

I tuoi soldi sempre al sicuro con tutte le nostre funzionalità

Ti potrebbe interessare