Truffe casa vacanze: i metodi più diffusi e come tutelarsi

Con l'arrivo delle vacanze e l'aumento della domanda di affitto di alloggi turistici, i tentativi di frode nel settore immobiliare si moltiplicano. La maggior parte di essi sono legati a: falsi annunci, pagamenti anticipati di affitto e falso possesso di proprietà.

Per questo motivo, quando si naviga in siti web di affitti, bisogna essere prudenti. Tieni a mente i seguenti consigli e fai attenzione quando prenoti le tue vacanze, poiché le truffe stanno diventando sempre più sofisticate, arrivando a creare false agenzie immobiliari al fine di ingannare il maggior numero di persone possibile.

Come riconoscere le truffe delle case vacanze

Airbnb rivela che sempre più italiani scelgono di prenotare case vacanze rispetto ad altri tipi di alloggio. Sostengono che il 62% degli italiani cerca di affittare proprietà completamente indipendenti, come: ville, case indipendenti, ville, bungalow, ecc. Di fronte a questa crescente domanda di affitti di proprietà private, il rischio di inganno sta aumentando, dato che i truffatori cercano di fare profitti illeciti attraverso offerte fraudolente di affitti vacanze.

Non basta fare attenzione al prezzo di una casa vacanza: pubblicizzare un canone di affitto molto più basso del resto del mercato, come tipologia di inganno, non è più un sistema in uso. 

Se vuoi evitare possibili truffe quando affitti una casa vacanze, ti indichiamo alcuni casi a cui fare attenzione e che dovrebbero farti sospettare e diffidare. 

  • Se l'annuncio è troppo bello per essere vero, probabilmente si tratta di un annuncio falso. Se trovi una proprietà in affitto all'ultimo minuto che si trova in un'ottima posizione, che ha un arredamento moderno, che è molto ben tenuta, che ha molte comodità, che è lussuosa e che inoltre è anche molto economica, potresti aver trovato l'affare della tua vita, ma c'è anche la possibilità che tu abbia a che fare con un annuncio fraudolento. 
  • Se ti viene chiesto di pagare la prenotazione in anticipo. Di solito i proprietari di casa chiedono una caparra al momento della prenotazione per proteggersi in caso di cancellazioni dell'ultimo minuto. Non è però consuetudine, o giustificato, chiedere in anticipo un'alta percentuale del costo totale dell'affitto. E, se vi chiedono di pagare l’intero importo dell'affitto prima di godere del soggiorno, e promettono di restituire tutto importo in caso di cancellazione, è un segno molto evidente che si tratta di una truffa.
  • Se l'inquilino dichiara di vivere all'estero. Questo è un argomento molto comune: dubita se ti danno spiegazioni non richieste sul perché vivono all'estero e se offrono intermediari per la negoziazione. La trattativa a distanza è il passo che precede una richiesta di trasferimento internazionale.
  • Se accettano qualsiasi tipo di richiesta e non chiedono di soddisfare alcun requisito minimo. Se, durante le trattative, noti che il proprietario di casa accetta alcune o tutte le richieste allo stesso tempo, per esempio, accetta tutti i tipi di animali domestici, accetta prenotazioni all'ultimo minuto o non si preoccupa che il numero di inquilini superi la capacità dell'immobile, ecc…Dubita!
  • Se ti viene chiesto di prendere accordi al di fuori della piattaforma di prenotazione. Se l'annuncio è su una delle note piattaforme di affitto, e ti viene chiesto di gestirlo direttamente con il proprietario al di fuori della piattaforma, tramite email o messaggi WhatsApp, diffida, perché lo scopo potrebbe essere quello di ottenere i tuoi dati (email o numero di cellulare) per commettere successivamente frodi di  phishing o smishing
  • Se il proprietario offre metodi di pagamento non sicuri. Attenzione se vengono rifiutate le opzioni di pagamento sicure e viene richiesto un bonifico su un conto corrente.
  • Se i dati di contatto sono insufficienti e forniscono solo un indirizzo e-mail come mezzo di contatto. Il proprietario deve fornire un numero di telefono per poter comunicare direttamente con lui. Allo stesso modo, dovrebbe essere il proprietario stesso a gestire il processo di firma del contratto e di consegna delle chiavi. 
  • Se l'inquilino sembra "troppo" professionale, facendo una delle seguenti cose:

•Se hai appena fatto una richiesta o chiesto informazioni e ti risponde immediatamente inviandoti una bozza del contratto e chiedendoti di inviargli una copia della tua carta d'identità, il tuo codice fiscale, e preferibilmente con una foto. Quello che può sembrare un approccio professionale può in realtà rivelarsi un furto d'identità.

•Se ti informa che collabora con una nota piattaforma di prenotazione, come Airbnb per esempio, e inizia a nominarla continuamente dicendo per esempio: "Airbnb controllerà la tua documentazione", "Ti sto consegnando la tua fattura Airbnb", "Ho incaricato Airbnb di mostrarti la casa" ecc, anche questa è una chiara prova di tentativo di truffa.

•Se ti fanno pressione per confermare la prenotazione entro 24 ore facendoti credere che questo è il tempo previsto da queste piattaforme digitali di affitti per finalizzare la transazione.

 

Consigli per affittare una casa vacanza in sicurezza

Prenota in anticipo. Cercare di prenotare all'ultimo minuto o andare con poco preavviso può portarti ad accettare qualcosa che normalmente non accetteresti e nella "fretta" potresti essere meno cauto di quanto lo saresti in una situazione normale.

In caso di dubbio, controlla di avere a che fare con il vero proprietario dell'immobile. Prima di prenotare un alloggio, è consigliabile chiedere all'inserzionista qualcosa che dimostri che sia lui/lei il proprietario e di fornire tutte le informazioni necessarie sulla proprietà. Se lui/lei è il vero proprietario, non avrà nessun problema a dimostrarlo. 

Attenzione prima di effettuare un pagamento. Leggi attentamente l'annuncio. Controlla che sia ben scritto, che non sia di recente creazione (nessuna recensione o commento precedente), che le foto non siano tanto dell'esterno quanto dell'interno. Sarebbe conveniente visitare fisicamente la proprietà, ma questo non è sempre possibile a causa della distanza, visto che il luogo scelto per le vacanze è di solito lontano, in questo caso si dovrebbe controllare che l'indirizzo esista davvero (google maps) e se corrisponde alle immagini pubblicate nell'annuncio. 

Prenota su piattaforme conosciute che verificano in anticipo le informazioni dei loro inserzionisti. Evitate di prenotare case vacanze su siti web sconosciuti, che non hanno recensioni. Non lasciatevi impressionare da siti web appariscenti. Se si tratta di un sito fraudolento, il fatto che mostrino alloggi di lusso, con belle foto, non significa che esistano davvero. 

Non c'è una formula per evitare di cadere nelle truffe, ma stare attenti a questo tipo di segnali e seguire i consigli di cui sopra ti renderà meno vulnerabile.

 

Richiedi la tua Carta di Debito BBVA con CVV Dinamico fisica o virtuale a costo zero aprendo il Conto Online BBVA

Ti potrebbe interessare